DALL’ORO DI NAPOLI ALL’IRA DI PARIGI, LA TRISTE PARABOLA DI LAVEZZI

I primi segnali non sono stati incoraggianti, ma quando si parla di un uomo fatto e finito non si possono tollerare ripensamenti professionali così clamorosi. Non si sta parlando di nessun dirigente d’azienda, ma “solo” di un calciatore, nella fattispecie di quel Ezequiel Lavezzi passato la scorsa estate dal Napoli al Paris Saint Germain, ora in crisi d’identità e preda … Continua a leggere